Make your own free website on Tripod.com

Le città della via Emilia: da Piacenza a Pesaro

Da Piacenza a Rimini e oltre sino a Pesaro

Lungo la Via Emilia, nel corso dei secoli, sono sorte numerose città: diverse tra loro per dimensioni e storia, ma accomunate, tutte, dalla ricchezza di opere d'arte, di architetture religiose e civili, e da un'economia tra le più vivaci del nostro paese. Noi abbiamo visitato questi centri, spingendoci nelle Marche, sino a Pesaro. Il risultato è stato un viaggio piacevole e interessante.
Il percorso inizia a
PIACENZA, città trascurata dal turista frettoloso, che si priva del godimento delle sue emergenze artistiche. Le informazioni su Piacenza sono riportate in un altro itinerario.
Il secondo centro toccato dal nostro tour è
FIDENZA, anche in questo caso per le informazioni vi rimando ad un altro itinerario.
A
PARMA, ci fermiamo al parcheggio interscambio ovest, da dove una comoda navetta, ci porta in centro. Il biglietto (€0,75) vale per l'andata e il ritorno, nonché su tutta la rete urbana. Possiamo scendere dall'autobus in Piazza Garibaldi, dove sorgono il PALAZZO COMUNALE , quello del CAPITANO DEL POPOLO e il PALAZZO DEL GOVERNATORE. Percorrendo la strada Cavour, passiamo dal potere civile a quello religioso. In Piazza del Duomo troviamo due splendidi edifici romanici, il DUOMO ed il BATTISTERO. Vicino possiamo visitare la chiesa si S. GIOVANNI EVANGELISTA e UN'ANTICA SPEZIERIA. Tornando in Strada Cavour, in una traversa a destra possiamo vedere il SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA STECCATA, e quindi passare in Strada Garibaldi. Qui passiamo davanti al TEATRO REGIO, famoso tempio della lirica. Il PALAZZO DELLA PILOTTA ospita la GALLERIA NAZIONALE e il TEATRO FARNESE, oltre ad essere sede di importanti mostre (attualmente, aprile 2003, quella del PARMIGIANINO). Non lontano vi è la CAMERA DI S. PAOLO, con splendidi affreschi del CORREGGIO.
REGGIO è un altro importante centro dell'Emilia, parcheggiamo nell'ex Foro Boario, dove è possibile pernottare ed eventualmente usare il camper service. Se si percorrono i viali esterni della città si trovano le indicazioni per raggiungerlo. Una navetta gratuita porta in centro in 10 minuti.
Qui, in Piazza Cesare Battisti, a metà della Via Emilia, sorgono alcuni palazzi, tra i quali, il
PALAZZO DEL MONTE, con la TORRE DELL'OROLOGIO. Dietro il palazzo, abbiamo Piazza Prampolini o Piazza Grande. In questa piazza troviamo il DUOMO romanico, il PALAZZO VESCOVILE ed il BATTISTERO. Sull'altro lato (sud), sorge il PALAZZO COMUNALE, con la SALA DEL TRICOLORE. Dietro il Duomo, troviamo piazza S. Prospero, detta piazza Piccola, con la BASILICA DI S. PROSPERO del '500. Su corso Garibaldi prospettano alcuni palazzi del '500 '600, e il santuario della MADONNA DELLA GHIARA. Da Corso Garibaldi si può tornare verso il centro percorrendo la VIA EMILIA, ricca di negozi.
Le prossime tappe del viaggio sono
MODENA e BOLOGNA, delle due città ho già parlato in altri itinerari, cliccate sui nomi per aprire le rispettive pagine. Per quanto riguarda Bologna, c'è da sottolineare che il Parcheggio Tanari, ha posti riservati per i camper, con allaccio elettrico e camper service, inoltre vi è la possibilità di noleggiare bici e altri veicoli.
Arrivando a
IMOLA, entriamo nella Romagna. Sostiamo nel comodo parcheggio nei pressi della Rocca: lo si raggiunge percorrendo Viale Amendola, a destra Viale D'Agostino e, infine, a sinistra Viale Saffi. Il giro della città, inizia dalla ROCCA, la più importante delle fortezze romagnole, per poi passare al DUOMO, risalente al XII secolo, ma interamente rifatto nel '700. Poco lontano, PALAZZO TOZZONI, esempio di dimora nobiliare ottocentesca, visitabile. In Piazza Matteotti, armonioso centro della città, abbiamo il PALAZZO SERSANTI e quello COMUNALE. Il nostro giro, passando per via dei Mille, dove sorge la rinascimentale CASA DELLA BORDELLA, si conclude alla chiesa di S. MARIA IN REGOLA.
Anche per
FAENZA, rimando ad un altro itinerario.
A
SANTARCANGELO DI ROMAGNA parcheggiamo e dormiamo, nel parcheggio del Centro Commerciale Francolini, immediatamente fuori dal centro storico. In paese, il centro storico è ben conservato, meritano una visita L'ARCO DI TRIONFO, il PALAZZO COMUNALE, la COLLEGIATA e la ROCCA.
Ultima tappa in Romagna è
RIMINI. Considerarla solo una famosa stazione balneare è molto riduttivo: la città è viva e interessante tutto l'anno, i monumenti da quelli di epoca romana a quelli rinascimentali, sono degni di nota. Lasciamo il mezzo nel parcheggio di via Roma, non lontano dal centro e dotato di camper service. Costeggiando L'ANFITEATRO ROMANO, entriamo in città passando per L'ARCO DI AUGUSTO, del 27 a.c. Proseguendo arriviamo in piazza Tre Martiri, svoltando a destra, arriviamo al TEMPIO MALATESTIANO, mirabile esempio di architettura rinascimentale. Nelle due vicine piazze Malatesta e Cavour, sorgono il CASTEL SISMONDO, il PALAZZO DEL PODESTÀ, il PALAZZO DELL'ARENGO e il PALAZZO COMUNALE. Ritornati in Corso di Augusto attraversiamo il PONTE ROMANO DI TIBERIO e concludiamo la visita a BORGO SAN GIULIANO, che conserva l'aspetto del villaggio di pescatori.
Una breve puntata nelle Marche, conclude il nostro viaggio; ci fermiamo a
GRADARA, legata alla vicenda di Paolo e Francesca cantata da Dante. Le emergenze architettoniche sono costituite dalla CINTA MURARIA, interamente conservata e dalla ROCCA, nella quale non fu consumato il fatale amore, ma per rendere più piacevole e intrigante la visita del turista, si preferisce ignorare la precisione storica.
PESARO è l'ultima tappa, nei pressi del BPAS Palace, esiste un'area di sosta con C.S., di notte non era illuminata, e abbiamo preferito il vicino, enorme, parcheggio. Per visitare la città, ci siamo spostati sul Lungomare, dove essendo in febbraio, non abbiamo avuto difficoltà a parcheggiare. Per arrivare in centro passiamo innanzi alla ROCCA COSTANZA del '400, e al SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE. In Piazza del Popolo ammiriamo il PALAZZO DUCALE. Infine, in via Rossini, CASA NATALE DEL COMPOSITORE, oggi museo, e la CATTEDRALE di fondazione romanica.

IL VIAGGIO SI È SVOLTO DAL 11 AL 18 DI FEBBRAIO 2003. LE INFORMAZIONI STORICO ARTISTICHE SONO RICAVATE DALLA BIBLIOGRAFIA TOURING CLUB ITALIANO.      AGG. 9-4-2003

Torna a Viaggi e Camper

Torna a Viaggi in Italia

Per ulteriori informazioni:

E-mail: ugo.stra@libero.it